Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Bakery Piacenza: è ancora fatale Omegna

Pubblicato in Prima Squadra il Martedì 16 Maggio 2017, 22:24

 

 

 

Fulgor Omegna 64 - 53 Bakery Piacenza (22-6, 36-27, 50-45)

 

Fulgor Omegna: Perez 3, Simoncelli 19, Dagnello , Fratto 4, Villa 2, Corral 8, Gasparin 6, Arrigoni 9, Gurini 5, Bianchi NE, all. Ghizzinardi

 

Bakery Piacenza: Magrini 12, Sanguinetti 8, Soragna , Rezzano 3, Guerra NE, Leonzio 2, Tempestini 5, Banti 4, Samoggia 6, Bruni 13, all. Steffè

 

Piacenza cade ancora in terra piemontese, in una partita che ha visto i biancorossi stare sempre a contatto ma incapaci di mettere il naso avanti anche per un singolo secondo. Ora la serie si trasferisce a Piacenza, dove venerdì sera avrà luogo gara3.

 

A partire forte al PalaBattisti è soprattutto la tensione per la Bakery, che fa sbattere le prime 6 conclusioni sui ferri del palasport. Omegna non fa gran chè meglio con soli 4 punti nei primi 4’. Una tripla di Gurini, 4 consecutivi di Diego Banti aiutati dal jumper di Leonzio bloccano il punteggio sul 7-6 Omegna, dopo 5’. Passano 180 secondi e Simoncelli (6), Gurini e Corral costruiscono il +11 per i padroni di casa. 11 che diventano 16 nell’ultimo minuto di gioco.

 

Piacenza parte bene nel secondo periodo con 2 grandi difese e un attacco che sigla un parziale di 5-0. Immediatamente reagiscono i piemontesi e con 3 bombe: una di Perez e Dagnello (6), rispediscono i biancorossi a -16, sul 31-15 al 16’. Il passaggio a zona voluto da Steffè porta un parzialone di 12-2 della Bakery che torna a -9 sul 36-27 al 20’. Protagonista un clamoroso Bruni da 9 punti in 13 minuti di utilizzo.

 

Dopo l’intervallo ricominciano a stringersi i ferri del PalaBattisti, tanto che nei primi 2’ segna solo Arrigoni dalla lunetta. Poi la zona torna a fare effetto, Omegna si spegne e Jack Sanguinetti ci ricorda il motivo per cui è il top scorer biancorosso, con due bombe filate che segnano il -6, sul 39-33. Due minuti dopo, quando sono 27 sul cronometro della partita, il punteggio si assesta sul 45-40 per la Fulgor. La Bakery è nervosa (tecnico a Soragna e Bruni) però è in partita e trascinata dalla doppia cifra di Magrini chiude il parziale sotto di 5.

 

Nell’ultimo periodo è ancora reti inviolate per i primi 2’ 20”, poi Omegna mette un 7-1 di parziale e ritorna a +11 quando mancano 6’ sul cronometro. Steffè chiama timeout e al rientro è 4-0 di parziale che, viene bruscamente interrotto da Simoncelli (17, con 5/6 da 3) che rimette 12 punti tra le due compagini. Dopo 2’ con pochissimi canestri, finisce 64-53 al PalaBattisti.